Categoria
QR Code

Data

12 - 14 Lug 2024

Ora

19:00 - 22:00

Piccolo Festival Mitologico 2024 – OSTUNI

Il Piccolo Festival Mitologico rilancia l’appuntamento itinerante agli spettatori con una Quarta Edizione ancora più ricca, un susseguirsi di laboratori dedicati ai più piccoli, incontri tematici, performance, incontri cinematografici, spettacoli e…degustazioni “diVino”.
Ogni anno il Festival rinnova temi e luoghi. 


Nella speranza di blandire gli dei che ci hanno fatto penare con il meteo nelle scorse edizioni, abbiamo deciso di onorali dedicando loro la quarta edizione: “mitologia da climate change”

L’edizione 2024
Il cambiamento climatico in atto non è esattamente come il capriccio degli dèi, si potrebbe arginare attraverso la programmazione e con l’assunzione di comportamenti collettivi responsabili, ma con le catastrofi divine ha molti punti in comune: è costellato di fenomeni improvvisi, spaventosi, catastrofici, che mettono in discussione l’equilibrio stesso del pianeta. Così come Zeus può scatenare tempeste, come Poseidone sconvolge il mare e la terra con il suo impeto, così come Demetra può lasciare la terra nel gelo per lunghi mesi allo stesso tempo il cambiamento climatico porta con sé eventi meteorologici estremi, variazioni repen- tine nelle temperature e trasforma le stagioni rendendole irriconoscibili.
Oggi, il cambiamento climatico sta mettendo a dura prova molti settori produttivi (e culturali), il nostro sguardo è rivolto in particolar modo all’agricoltura e alla produzione vitivinicola. Molte regioni vinicole, oggi, stanno affrontando cambiamenti sulle tempistiche di fioritu- ra e della maturazione dell’uva, influenzando la qualità stessa del vino. Cosa direbbe Dioniso di come l’innalzamento della temperatura media sta influendo sul dono divino fatto ai mortali con tanto amore?
Ma l’industria vitivinicola non è l’unica ad essere colpita. Demetra, la dea della terra e dei raccolti, può testimoniare come il cambiamento climatico minacci la sicurezza alimentare. E Poseidone assiste inerme all’innalzamento del livello del mare che minaccia le comunità co- stiere. Efesto, a causa delle temperature elevate e della siccità prolungata, non controlla più il fuoco con il risultato di incendi boschivi sempre più frequenti. Prometeo forse si pente di avercelo donato il fuoco! Ares, il più sciocco tra gli dèi, invece guarda beato le nuove guerre che il cambiamento climatico produce. E infine c’è Atena, la tenace dea della saggezza e delle alleanze non demorde e ci invita a ragionare insieme e a cercare soluzioni che mitighi- no gli effetti di questa trasformazione epocale.
L’edizione 2024 parla di tutto ciò e lo fa con la serietà “ironica” che contraddistingue il Piccolo Festival Mitologico. Ci saranno laboratori creativi in natura dedicati ai più piccoli, panel pomeridiani con esperti agronomi, enologi, metereologi e come sempre mostre, degustazioni vinicole, ospiti, spettacoli, proiezioni e concerti.
W gli dèi.